Cosa fa l’architetto e cosa devi sapere prima di chiamarlo

Aggiornamento: 22 set

Supponiamo che tu debba rinnovare o sistemare casa per migliorarne l’aspetto, cambiare gli spazi, renderla più confortevole o funzionale. Sai chi devi chiamare? Quale professionista potrebbe aiutarti?

L’architetto potrebbe essere la figura che fa per te, ma meglio comprendere subito cosa devi sapere prima di chiamarlo e quali sono le sue funzioni.


Prima di tutto vediamo cosa fa l’architetto, dando la definizione della professione.


Architetto: la professione


Diamo una definizione generale di architetto: si tratta della figura professionale che si occupa di progettare la costruzione di edifici nuovi o la ristrutturazione di esistenti, dirigendo ed amministrando l’esecuzione per progetto. È dunque quella figura competente in materia di progettazione urbanistica, edilizia ed architettonica. In genere, dunque, un architetto è quel professionista che progetta edifici a scopo residenziale, industriale o commerciale.


Detto questo, sta di fatto che se devi fare delle modifiche agli spazi della tua casa, spostando o creando nuove pareti e stanze, dovrai chiedere necessariamente ad un architetto per progettare il tutto.


Planimetria 3d
Planimetria per un progetto di interni - Verona

Ma se tu stessi cercando un interior designer che si occupi di gestire lo spazio esistente in modo diverso cambiando gli arredi? Non è detto che l’architetto sia specializzato in questo. Ti consiglio dunque di chiedere nel dettaglio come ti può supportare rispetto alle tue esigenze.


Ora, chiarite le idee, cosa devi considerare quando scegli un architetto per fare delle modifiche alla tua casa?


Vediamolo.


Scegliere l’architetto: quello che devi sapere


Si tratta di una scelta importante quella dell’architetto, da non sottovalutare. Prima di tutto, come dicevamo sopra, potrebbe aiutarti solo in alcune situazioni specifiche. Per questo, è meglio sapere come individuare quello che fa per te. Ecco, dunque, cosa sapere prima di fare la tua scelta.


L’architetto e il suo senso estetico


Una delle principali cose da sapere prima di chiamare un architetto è che devi valutare con molta attenzione il suo gusto estetico. Infatti, un architetto specializzato in uno stile potrebbe non essere la miglior scelta per te, se i gusti non combaciano.


Ciò non implica certo che un architetto specializzato nel design moderno e minimale non sia anche capace di realizzare progetti più rustici. Però, potresti avere più affinità ed empatia con un architetto specializzato in design che combaciano con le tue esigenze.


Detto questo, valuta altri lavori svolti da lui/lei e chiarisci subito con il professionista le tue richieste, in modo da valutare se è proprio la persona giusta per te.


L’architetto e l’interior designer


Detto sopra chi è l’architetto, soffermiamoci un attimo sulla figura dell’interior designer. Quest’ultimo si occupa di interpretare le tue esigenze realizzando spazi interni che le rispecchino, unendo funzionalità e senso estetico nella progettazione.


L’interior designer è colui che ha nozioni di architettura, di storia del design e dell’arte, ma sa anche utilizzare specifici programmi di disegno e 3d.


Non sempre l’architetto ha competenze di interior design. Potrebbe fermarsi alla progettazione degli spazi interni, senza arrivare alla definizione dell’arredamento e della gestione degli spazi. In sostanza, potrebbe essere un architetto più tecnico ma meno avvezzo a seguirti sul piano estetico. Per questo meglio chiedere subito fino a dove può assisterti e come. Se vuoi una guida che ti aiuti a disegnare gli spazi interni della tua casa, è bene chiedere subito all’architetto se vorrà o potrà farlo.


Disegno tecnico sedia
Disegno tecnico di una sedia

Trovata l’empatia giusta con l’architetto e definite esigenze e competenze è necessario passare ad aspetti più pratici. Vediamoli.


Architetto: esigenze, budget e tempistiche


L’architetto è un professionista creativo che lavora molto bene con dati e informazioni.


Questo vuol dire che dovresti contattare un architetto solo dopo aver stabilito:

· Esigenze particolari legate alla tua casa,

· Budget, di cui parleremo fra poco,

· Tempistiche, che siano non troppo rigide ma già definite.


Ma vuol dire anche che non si contatta un architetto con la pretesa o l’aspettativa che realizzi il progetto seguendo alla lettera le indicazioni in merito a cosa deve fare e come.


A te spetta il compito di spiegare cosa ti serve, con quale budget e in quanto tempo.


A lui invece spetta quello di comprendere il modo migliore per farlo. Lasciargli spazio di manovra e un po’ di libertà artistica spesso può portare alla soluzione perfetta e a opzioni a cui tu potresti non aver pensato.


Architetto e budget

Abbiamo sopra accennato al budget, aspetto da definire subito attraverso una corretta comunicazione, di cui parleremo più sotto. In merito alla parte economica, è bene aver chiaro fin da subito qual è il budget a disposizione mantenendo un minimo di marginalità.


Questo per due motivi principali:

· potresti accorgerti fin dalla prima consulenza che il tuo budget non è sufficiente per realizzare ciò che desideri e che dovrai ridimensionare la mole dei lavori;

· un architetto lavora per fasi e questo implica che alcuni lavori andranno autorizzati durante la progettazione. Più il progetto è articolato e lungo, più le fasi saranno numerose e le tempistiche saranno dilatate.


Potresti quindi ritrovarti a dover investire un capitale maggiore rispetto a quello previsto ma ricorda che, come diceva John Ruskin, “Non è saggio pagare troppo, ma è peggio pagare troppo poco. Quando paghi troppo, sprechi un po’ di soldi, tutto qui. Quando paghi troppo poco, a volte, sprechi tutto, perché la cosa che hai comprato è incapace di soddisfare le esigenze per le quali è stata acquistata.


L’architetto e una chiara comunicazione


Comunicare con l’architetto in maniera efficace permette di evitare non pochi disguidi o rallentamenti nella fase dei lavori.


Può sembrare scontato da dire, eppure non è raro che un cliente si aspetti dal professionista una comprensione delle sue esigenze anche se non le esplica interamente.


Prima di chiamare un architetto scrivi un appunto in merito a tutte quelle che sono le tue necessità, le tue richieste e segnati tutte le domande in merito a dubbi e incertezze.


Questo è il modo più adatto per poter instaurare una comunicazione chiara, diretta e funzionale con l’architetto e per evitare disguidi, fraintendimenti o problematiche durante i lavori.


Definisci poi con lui come preferite comunicare: strumento e tempistiche. Potrebbe bastare una mail settimanale per l’avanzamento dei lavori con l’incontro fisico una volta ogni 2 o 3 settimane per vedere i primi sviluppi. Definisci comunque con lui come procedere.


L’architetto online


A seguito degli ultimi avvenimenti, della pandemia e delle quarantene, in tutto il mondo sta iniziando a proporsi la figura dell’architetto che lavora esclusivamente online.


Lavorare da remoto, come per tutti i lavori, ha i suoi pro e i suoi contro.


Ovviamente, se desideri un controllo costante e una direzione lavori sarà impossibile gestire il lavoro completamente online.


L’architetto che ti segue online, infatti, non sarà con te durante la direzione dei lavori in loco, non ti potrà affiancare quando dovrai acquistare i mobili nuovi o selezionare gli abbinamenti migliori per le pareti.


Render camera da letto Verona
Render per un progetto di interni - Verona

Certo, è anche vero che per alcune tipologie di lavori la progettazione da remoto è un’ottima soluzione che può risultare oltre che pratica anche molto conveniente.


Tutto dipende dalle tue esigenze, che devono essere definite.


Ma come fare a sapere come muoverti per la ristrutturazione della tua casa? Vuoi rinnovare o solo sistemare? Sei indeciso se buttare giù tutto o modificare solo qualcosa?

Se sei proprio a questo punto e non sai come muoverti, con la newsletter di questo mese ti propongo la soluzione al tuo dubbio.

La ricevi già? Se no, ti invito ad iscriverti qua, selezionando la voce “privato”.

75 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti